Ti aspettiamo
  • Eventi sono in arrivo, resta sintonizzato!

Articoli marcati con tag ‘terza divisione femminile’

3° Divisione

Secondo successo consecutivo per le ragazze della 3 DF di Santi. Dopo la bella vittoria per 3 a 1 tra le mura amiche delle Don Milani contro FB Soliera le nostre ragazze hanno espugnato il campo dell’Idea Volley Sassuolo al termine di un interminabile gara finita 3 a 2. I parziali 24/26 27/29 25/23 25/14 14/16

Brave ragazze

Pierluigi Luppi

UN GRAN BEL WEEK END

Quasi tutte vincenti le nostre squadre nel week end appena trascorso e chi ha perso lo ha fatto di misura, vendendo cara la pelle.

Partiamo dalle 2 squadre maggiori entrambe vincenti. La B maschile, guidata da Bombardi dopo l’esonero del precedente allenatore si impone in casa nello scontro salvezza contro Hipix Sassuolo mentre le ragazze della DF di Saverio sbancano il campo di Barbiano (RA) e portano a casa tre punti d’oro che praticamente ipotecano la salvezza.
3 vittorie su 3 partite per la Under 12 di Valerio e Carlotta: finalmente espugnato Castelvetro e vittoria facile contro Nonantola nel Uisp e buon inizio nel Barani Csi contro il Castelnuovo Maschile (3 a 0 alle Rosse). Finalmente vittoriose anche le ragazze della 3Df di Santi e Soverini contro il fanalino di coda San Felice e bella vittoria anche per la Under 13 di Valeria contro Palagano nell’esordio al Barani Csi di categoria.
Rientra in classifica dopo la brutta battuta di arresto casalinga contro Corlo anche la forte U13 di Marzia che espugna per la seconda volta nell’anno il difficilissimo campo dell’Anderlini Blu (2 a 1).
Sconfitte invece di misura per la U14 Fipav di Marzia a Modena contro l’Anderlini Rossa (3 a 1 il risultato finale condizionato da un arbitraggio troppo casalingo) e per la U16 Fipav di Bardelli a Vignola sempre per 3 a 1 nella prima gara del Torneo Bevini.
FORZA CASTELLO !!!!!

[3DF] La maledizione del Tie-Break e il Colpaccio!

Venerdì 08/02
AS San Paolo – Pol. Castelfranco Emilia 3-2 (25-17; 25-20; 21-25; 11-25; 15-13)
Score: Malucelli 6, Perondi 25, Biello 14, Lavarra 7, Schiavone 9, Mazzoni 3, Dalrio ne, Trudu ne, Lib: Luppi

Niente da fare: ancora la maledizione del tie-break! Nella gabbietta per uccellini della palestra del San Paolo le nostre ragazze riescono in una grande rimonta e mollano proprio nel finale.

Partenza difficile per le nostre, che subiscono la forza in battuta delle avversarie e che, nonostante le numerose rigiocate, non riescono ad essere incisive in attacco. Fin da subito si segnala una Cele appesantita dalla piadina capesante-stracchino-salsiccia-copertone-zabaione e in generale una ricezione discontinua che costringe Nonna Focaccina a una maratona (ma tanto è in serata, facciamola correre che le fa bene!).

Dopo i primi due set persi e in svantaggio nel terzo, Enrico chiede di giocarsi il tutto per tutto col servizio, tirando finché non si stacca il braccio: e la cosa funziona! Grazie soprattutto alle battute della Perry e delle Fre inanelliamo un punto dopo l’altro e riusciamo a vincere il terzo e il quarto.

Il tie-break è giocato ad alti ritmi e con lunghi scambi; sul 13-13, però, commettiamo due leggerezze che ci costano la vittoria. Un vero peccato dopo una remuntada del genere.

Martedì 12/02
Pol. Castelfranco Emilia – VGM Gialla 3-1 (25-21; 22-25; 25-19; 25-19)
Score: Malucelli 16, Perondi 11, Biello 16, Schiavone 9, Lavarra 3, Mazzoni 0, Dalrio 2, Trudu 0, Schito ne; Lib: Luppi.

E arriva finalmente il colpaccio: al Palazzetto le donne della Terza sfoderano una buona prestazione e piegano per 3-1 le seconde in classifica.

Partenza punto a punto, finché la Cele, a digiuno da piadine, entra sul 17-17 e ci aiuta a chiudere il primo set. Nel secondo la squadra tiene bene, ma verso la fine del parziale alcune leggerezze o indecisioni ci puniscono. Nei due set successivi sfoderiamo un’ottima prova corale, condita da qualche errore stupido e da tanti giochi di prestigio (un misto fra fortuna e grinta).

C’è poco da dire dopo una vittoria del genere, se non BRAVE, BRAVE, BRAVE. Ora sappiamo di cosa sono capaci le ragazze, quindi da oggi basta scuse: PUNTIIIIII!

[3DF] Debutto con 5 set

Pol. Castelfranco – Città di Carpi Rossa 2-3 (18-25; 17-25; 25-18; 25-12; 6-15)

Score: Dalrio 0; Malucelli 10; Malagoli 2; Biello 20; Pizzirani 4; Perondi 8; Mazzoni 1; Guizzardi ne; Trudu 12; Lavarra 2; Schito ne; Luppi (L).

 Debutto casalingo per le ragazze della Terza, che all’ARANCIERA sfidano una compagine di giovani carpigiane. Le nostre hanno già mostrato nel campionato Uisp di gradire le gare che durano almeno 4 set, ma questa volta non si sono volute far mancare anche il quinto.

 Ma andiamo con ordine: partenza testa a testa nel primo set, finché la ricezione non comincia a traballare e le avversarie si portano sul 14-10; pronta rimonta delle nostre che recuperano (17-17) prima del definitivo tracollo di fronte a una battuta avversaria continua e insidiosa.

L’inizio del secondo parziale fa ben sperare: ci portiamo avanti per 7-2, ma veniamo riprese e superate subendo ben 8 punti consecutivi (7-10); riprendiamo fiato e sembriamo tornare in carreggiata, ma salta la corrente e non funziona più nulla. La squadra si sfalda, il divario aumenta e chiudiamo 25-17, nonostante le avversarie ci abbiano “regalato” 7 errori in battuta.

Il team W rimodella la formazione e sprona le ragazze a giocare da squadra…ed è la svolta! Attenzione su tutti i palloni, comunicazione fra compagne, aggressività in battuta e opportunismo in attacco! Complice anche il calo delle avversarie, per due set non c’è partita: vinciamo senza problemi il terzo 25-18 e il quarto 25-12.

Il quinto, come al solito, è una storia a sé: fino al 5-5 può succedere di tutto, ma una serie di ricezioni sbagliate e un calo vistoso in attacco (quanti errori!) regalano la vittoria alle carpigiane.

Se c’è soddisfazione per aver raddrizzato una partita che sembrava persa senza speranza, resta il rammarico di non aver saputo esprimere un buon gioco fin dalle prime battute.

E ora due partite Uisp – i derby con San Cesario e Nonantola – e la sfida con l’Amendola il 5 Dicembre. Forza Castello!

[3DF] La stagione comincia con 4 set vinti e 4 persi… e nessun pareggio!

di Enrico Vignali

Le ragazze della Terza Femminile cominciano il campionato amatoriale UISP con due partite speculari: alla sconfitta per 3-1 contro il Maritain nel match d’esordio segue la vittoria per 3-1 nel derby contro San Cesario.

Giovedì 4 Ottobre il team guidato dalla coppia Vignali-Vallarini inizia la stagione a Modena sfidando la giovane compagine del Maritain; le nostre sono contate, non abbiamo opposti di ruolo e non ci sono cambi.

Partenza contratta, con errori di disattenzione e scarsa comunicazione: non è l’ideale quando si affronta  una squadra tonica e ben ordinata; le avversarie prendono il largo, ma con alcuni break e una serie di ace della Perry torniamo in parità. Sul 24-24 non siamo però capaci di chiudere il set e veniamo castigate. Meglio nel secondo parziale, in cui maciniamo gioco, difendiamo con continuità e sprechiamo di meno: 25-21 per noi.

Nel terzo set il crollo: dopo un avvio tonico e giocato alla pari, subiamo due break pesanti in ricezione e cediamo per 25-16; peccato, con qualche cambio avremmo potuto giocarcela.

Nel parziale successivo le ragazze partono sonnolente, un po’ per stanchezza e un po’ demoralizzate; scosse da un time-out recuperano lo svantaggio ed  è gara aperta fino al 19 pari.  Qui subiamo il break che decreta la nostra sconfitta.

Maritain – Pol. Castelfranco 3-1 (26-24; 21-25; 25-16; 25-21).

Sette giorni dopo si cerca il riscatto nell’ARANCIERA contro San Cesario; come i precedenti, anche questo derby è un misto di tensione, emozione ed entusiasmo.

Si gioca punto su punto fin dalle prima battute ed entrambe le squadre regalano azioni spettacolari e difese in extremis; sul finire del set le nostre avversarie allungano 22-18; in P1 e con la “nonna” Tammy in battuta comincia la nostra rimonta, grazie alla quale passiamo persino in vantaggio: 23-22. La situazione torna momentaneamente in parità, ma riusciamo a chiudere 25-23.

Al cambio campo tutto sembra cambiare: il 4-0 del San Cesario ci intontisce, ma riusciamo lentamente a ricostruire gioco e le raggiungiamo sull’8-8. Grazie a una serie di buone battute andiamo al largo sul 18-10 e finiamo il set mantenendo il vantaggio: 25-15.

Sul 2-0 pecchiamo un po’ di superbia e giochiamo con meno grinta rispetto ai parziali precedenti; in un set in cui siamo costretti a rincorrere, subiamo le battute avversarie, lasciamo cadere alcuni pallonetti e non attacchiamo con convinzione. Tentiamo, come nel primo set, un recupero ma questa volta non basta: cediamo 25-21.

Il quarto sembra iniziare peggio del precedente e siamo subito sotto per 6-1. Ma è solo un fuoco di paglia: recuperiamo subito e comincia ad andare tutto per il verso giusto: attacchi, difese, battute. Concludiamo 25-17, ci godiamo i tre punti e festeggiamo la Sissy, neo 18enne col musetto da Mustiolo.

Pol. Castelfranco – Pol. San Cesario 3-1 (25-23; 25-15; 21-25; 25-17)

Ricapitolando, una prestazione discreta e una buona: il lavoro da fare è ancora tanto, ma la squadra si è dimostrata combattiva e già affiatata. Continuiamo così e sfruttiamo queste partite per trovare la forma migliore in vista del campionato Fipav! Forza ragazze!

[3DF] Alla faccia delle superstizioni

di Pierluigi Merighi

Giovedì sera incontro importantissimo per la 3°divisione femminile contro il Torrazzo (quarta forza del campionato) in trasferta.

La sconfitta del Corlo ha riconsegnato nelle mani delle nostre ragazze il 2°posto valido per la promozione diretta alla categoria superiore, ma non bisogna più sbagliare e questa partita è sicuramente la più insidiosa delle quattro rimaste.

Perso il primo set 25-23, nel corso del quale avevamo a lungo condotto le danze, alla faccia delle superstizioni fa capolino tra il pubblico amico (rappresentato fino a quel momento dal solo Marcello) l’intera famiglia Merighi con Pigi, “uccello del malaugurio” che in tutte le trasferte in cui aveva seguito la squadra non l’aveva mai vista vincere.

Alla vista del malcapitato in panchina si è visto di tutto: capelli dritti, sguardi smarriti, gesti scaramantici di ogni genere, caccia a ogni tipo di metallo, perfino un: “ma cosa è venuto a fare?”.

Ebbene, da lì c’è stata una grande reazione, tre set portati a casa (25-22, 26-24 e 25-13) con tifo incessante e presente, ma soprattuto un grande cuore nel terzo parziale, dove siamo stati sotto anche 18-23.

Oltre al Torrazzo quindi è stata battuta anche la “Cabala” con buona pace del vecchio Pigi che quindi, seppur ferito emotivamente, potrà riprendere a seguire le gesta della squadra anche in trasferta. Come al solito la serata finisce a tarallucci e vino in allegra compagnia.

Complimenti a tutte ed in particolare a “Gaston” Valentina e “Gallo” Sara che, nonostante le molteplici fasciature da mummie egizie, hanno retto alla grande tutto l’incontro.

Eroiche tutte e comunque …basta con ‘ste superstizioni!

[3DF] Direttissima, Diretta e Differita

di Francesca Marcheselli

La voce della DIRETTISSIMA (Giovedì 22 Marzo) regista una buona vittoria 3-0 contro il giovane ed indisponente Amendola Volley …una bella pettinata direi che non le guasta!
Un plauso al buon Manzini, coach per una settimana, che con due allenamenti tosti ed una buona regia di partita porta la squadra alla vittoria, senza sottrarsi al rituale della tisanina prepartita. Grazie Alan!
Un bentornato al Monty che fa capolino in fondo al pubblico fin dal primo punto della partita.

La voce della DIRETTA (Venerdì 16 Marzo) annuncia purtroppo una sconfitta per 3-1.
Solo un set conquistato dal DCAT contro una VGM Gialla cresciuta e determinata. L’arbitro “piacione” sorride, ma perde qualche colpo e concede troppe invasioni e qualche doppia alle avversarie.
Il team è comunque carico e pronto a giocarsi le prossime sfide … scongiurando le gufate. Persino Radio Bruno in conclusione di serata incoraggia la squadra a fare meglio.
Abbiamo anche compreso una grande verità di squadra: come sculetta il Cappy Cappitano quando chiede formazione, non lo fa nessuno in tutta Modena … nemmeno il numero 6 avversario. Ti vogliamo così! Che spettacolooooooo!

La voce della DIFFERITA (Venerdì 9 Marzo) grida invece “SE! SE! SE!”: vittoria 3-0 sul Corlo.
Questa voce riporta le visioni dei componenti del team e della segnapunti d’eccezione.

– Versione Monty (il Coach) :
Il Dai-Che-Aandiamo-Team si riscatta all’aranciera con un secco 3-0 sul modesto Corlo e la sconfitta di venerdì scorso è così dimenticata!
La settimana in palestra è stata molto faticosa con esercizi nuovi, aggiornamenti tattici e sedute psicoanalitiche che alla fine hanno dato i loro frutti !
BRAVE RAGAZZEEE!Unica nota non positiva: questo articolo l’ha scritto Andrea e non la Marche, e si vede….

– Versione Giulietta (1):
Dopo una settimana ad alta tensione, tra aggiornamenti tattici, sedute psicoanalitiche, schemi e tattiche confusi; dopo aver capito come funziona il nuovo e strategico schema difensivo 2… abbiamo deciso di lasciar perdere e seguire il solito schema 1.

Con ottimi risultati il team ritrova la fiducia in se e dopo il balletto sottorete di Paris Hilton la furia si scatena !!!

– Versione Nonna (13):
SPIRITO – RISCATTO – CARATTERE – OPERCOLO
La deludente prestazione contro Sassuolo ha infuocato gli animi all’Aranciera.
Dopo una settimana intensa di confessionali, tatticismi e Kabbalah il Dai-Che-Andiamo-Team ha sfoderato gli artigli e colpo dopo colpo abbatte le avversarie!

Un perentorio 3-0 che scuote gli animi: un primo set combattuto con rinnovato entusiasmo; dopo un attimo di indecisione, una rimonta impossibile diventa certezza. Negli altri due parziali si vede una strepitosa prova di carattere delle nostre ragazze che, trascinate da un incessante e appassionato tifo, va a prendersi la vittoria e ritorna in corsa per il campionato!

– Versione Maura (segnapunti):

Finalmente sprazzi di bel gioco, una buona prova in difesa e un atteggiamento positivo alla gara e non presupponente come nelle ultime partite che ho visto. Il Corlo non è una squadra modesta, ma semplicemente una squadra giovane con grandi potenzialità, che paga la poca esperienza con azioni esaltanti e momenti di grande black out. Se la concentrazione vista ieri sera e’ dovuta alla “pressione” esercitata dai coach, BEN VENGA! Anzi, continuate così….

 

[3DF] Campionesse d’inverno… assieme ai pinguini!

di Francesca Marcheselli

Difficile capire se vincano per il tifo sfegatato, per la devozione a San Filone o perché congelano le avversarie, che sottorete non mancano di rivelare di avere freddo; fatto sta che il Dai-Che-Andiamo-Team viene incoronato CAMPIONE D’INVERNO!
Al termine di una partita lenta, con pochi sprazzi di lucidità ed una panchina “incappucciata”, le nostre ragazze hanno comunque trovato la giusta motivazione per vincere la grande scommessa: il primo posto al termine del girone di andata concederà al gentile pubblico che vorrà intervenire e alle giocatrici il privilegio di vedere MARCELLO fare il “girapunti” vestito da donna.
(Nel frattempo il DCAT ha incassato un’altro successo, con la squadra di coda, ora dobbiamo attendere le prossime di sfide, le più importanti, con le dirette inseguitrici).

3DF – Il potere delle palle rotanti…

di Francesca Marcheselli

Quel pallone diverso, leggero, nella palestra/teatro del Maritain schizza letteralmente dalle braccia delle ottime ricettrici del Castelfranco. Ed è il panico: la squadra si irrigidisce, il libero Galli s’incupisce e le “palle” cominciano a ruotare anche in panchina (ops!).

Il DaiCheAandiamo Team barcolla … ma non molla: le manine d’oro della Totta e della Folci correggono le ricezioni imprecise e permettono alla prima linea di sfondare il muro avversario e atterrare la difesa modenese. Ogni giocatrice trova il suo spazio ed i muri della Scaffa, le difese della Coppola, le schiacciate della Babi e della Tammy si uniscono alle ormai note cannonate del poker Cappi, Gallinari, Monteventi, Marty.
I coach Montari e Guidotti vincono, nel tempo di un’ora, un’altra sfida a pieni punti, tenendo la regia di una partita purtroppo piuttosto scadente. Così Marcheselli e Gallinari raggiungono in tempo le rispettive cene, mentre il resto della squadra festeggia la notizia più bella che arriva passata la mezzanotte: “Corlo batte Idea Volley 3 a 2”.

Sono tutte dietro! SA LU TA TE LA CA PO LI STAAAAAAAAA!!!!

3DF – Prova panettone: superata!

di Francesca Marcheselli

Zamponi e pandori non hanno scalfito l’atleticità del Dai Che Andiamo Team che, con un secco 3-0 (25-15; 25-13; 25-20), stende la diretta inseguitrice al terzo posto in classifica, allungando su quest’ultima di ben 4 punti.
Partenza un po’ in sordina – forse l’ultimo tortellino da digerire – poi la Cappy-tana (“La stella della senna”) vede uno spiraglio di luce infilando una serie imprendibile di battute.  Si passa da un parziale di -8 a +10 … comincia a fare caldo e d’ora in avanti non c’è storia!
Tra un arbitro un po’ assopito – o forse congelato dal freddo – e delle avversarie piuttosto disordinate in campo, le black girls del Castelfranco hanno cucito punto su punto una vittoria preziosa.
Un pubblico soddisfatto si domanda perché l’allenatrice giallo canarino del Castlnuovo reagisca alla sconfitta impazzendo, mentre il pubblico più attento, felice della vittoria, nota la fatica della squadra di casa a ricostruire dopo una ricezione imprecisa: un suggerimento per il coach Monty?

Il Dai Che Andiamo Team promette di applicarsi ed aggiustare questa piccola falla … entro la prossima partita! VI aspettiamo!”

Previsioni meteo
Sponsor
BorghiCaffè GrandeCONADTutto per il calcio e per il volleyCabollatteria montecimoneRadio BrunoPizzeria da ArturoLPA - Lenzi Paolo Broker AssicurazioniOnoranze Funebri ZucchelliRock No WarBest Rent CarK'reo ParrucchieriUniColor ModenaCimone Sci
Dicono di noi
Blog Traffic

Pages

Pages|Hits |Unique

  • Ultime 24 ore: 0
  • Ultimi 7 giorni: 0
  • Ultimi 30 giorni: 0
  • Online ora: 0
Area riservata